Foto di Enzo Longobardi

Commento a “Tre giorni nella vita”

Gioia e dolore sono i poli opposti che si conciliano nel così-così. Il giorno “banale” rappresenta, infatti, la tregua dalle emozioni forti – che rischiano, talvolta, di portare la vita dell’uomo fuori dal binario della razionalità e dalla quiete dell’anima. Questa riflessione emerge dalla storia di Edo Bertoglio, fotografo e regista, che esaltato dall’emozione legata al successo, precipita nell’abisso della droga – perché travolto dalla corrente di una vita sempre più scissa dall’umanità. Lo salverà l’amicizia, per sua fortuna!

Pieno di spunti di riflessione, dunque, il libro di Massimo Baraldi, che si serve delle testimonianze di uomini e donne per dimostrare profonde verità.

© Francesca Paola Celotto per il Gruppo di Lettura Stabiae – Associazione Achille Basile, 30 settembre 2020