Per la voce > Corriere della Sera – 30.06.2003 > Giulia Borgese

Una rara prelibatezza letteraria queste Poesie per la voce di Majakovskij, uscite a Berlino nel 1923 e “impaginate” dall’architetto, pittore, fotografo e grafico russo El Lissitskij. Per ogni pagina egli creò suggestive immagini attingendo soltanto al materiale contenuto nelle cassette dei caratteri della tipografia: sfruttò così le possibilità offerte dalla stampa a due colori –rosso…